Piove realtà o fantasia? Apri gli occhi, siamo nel Paese delle Meraviglie!

La nostra mente è realmente diversa da quella di Alice nel Paese delle Meraviglie?  
Facciamo un esempio: quante volte vi è capitato di non sapere cosa farete domani, come reagirete di fronte a una decisione, o cosa mangerete a pranzo?
Ebbene, se ci pensate Alice non sapeva quale era la giusta strada e non sapeva che il dolcetto apparentemente normale l’avrebbe fatta crescere troppo.  Alla fine noi siamo un po’ come Lei nel suo paese delle Meraviglie: quando ci svegliamo la mattina, sinceramente, nessuno ha voglia di alzarsi e di prendere sempre la solita strada, come Alice ha fatto, finché non è scivolata nella tana del Bianconiglio immergendosi nella sua testa, nei suoi pensieri.

Alcune persone sono invece molto simili allo Stregatto, sorridenti fuori, ma astuti dentro. Ti indirizzano verso qualcosa che non esiste, verso un sentiero che può essere ricco di menzogne, di indecisioni e spesso di sofferenza.

Una frase che mi ha particolarmente colpito è: “Alice non va dove la porta il cuore, ma dove la porta il caos”, la frase ci fa capire che noi spesso ci lasciamo influenzare da quello che vediamo, non da quello che proviamo e questo ci porta a cedere sotto i piedi di una persona cattiva, come nel caso di Alice con la Regina Di Cuori.

La persona che al contrario della perfida regina ha aiutato Alice è il Cappellaio matto. Lui rappresenta quel pizzico di follia che ti aiuta a superare le critiche e ti porta a vivere con più avventura i momenti più bui.

E adesso cosa ne pensate? Siete ancora certi di essere così diversi dal Paese delle Meraviglie?

Lascia un commento