La Buona Poltrona

La Buona Scuola è il disegno di legge per la riforma della scuola proposto dal governo. Ha sollevato numerose critiche, non solo da parte di docenti e dirigenti, il cui risultato è lo sciopero di domani. Dedicherò un altro articolo alle critiche al DDL.

Ciò che è più importante ora, tuttavia, è capire quanto noi studenti siamo consapevoli di questo cambiamento, che potrà stravolgere un aspetto della realtà più vicina a noi. Non parlo della legalizzazione del consumo di droghe, anche se qualcuno ci sperava.

 

Per questo ho proposto un sondaggio tra i Mascheroniani e dalle risposte di un campione di 100 studenti, il 90% è informato dello sciopero. Tuttavia, solo trenta hanno volutamente cercato le ragioni dello sciopero, mentre cinquanta ne sono venute al corrente “per sentito dire”.

domanda due

Pare dunque che solo il 20% non abbia idea del perché. Ma quando si va a indagare sull’oggetto dello sciopero, il DDL, quasi la metà non ha idea di che cosa sia e solo un 24% è andato a cercare informazioni sulla cosiddetta Buona Scuola e quindi sa in che cosa consiste.

domanda tre

A quanto pare, però, non ha importanza che si scioperi. In fondo, due persone su tre hanno risposto che scioperare è inutile se si vuole cambiare le cose. Che cosa significa questo? È forse il risultato della disinformazione e della disattenzione di praticamente la metà di noi verso la nostra realtà?

immagine1

Se il DDL diventasse legge, si andrebbe incontro a una riforma radicale, ma a quanto pare a metà di noi non importa. Quando la potenziale ingiustizia diverrà la legge, che tutti noi dovremo rispettare, non ci sarà nulla da fare: siamo in ritardo, perché metà di noi ha perso l’occasione di prendere consapevolezza della realtà. Ha preferito una morbida poltrona d’ignoranza, forse di supponenza e di altero disinteresse. In fondo, due terzi di noi ritengono inutile protestare in questo modo, però non so cosa abbiano in mente di altro e più efficace per opporsi agli abusi.

 

Verranno a prendere anche la vostra poltrona, un giorno. Vi avranno avvisato, ma i troppi cuscini avranno coperto le voci degli altri che urlavano: «al ladro!» e il furto sarà ormai diventato perfettamente legale.

About Luca Baggi

Wandering and wondering.

Related News
Lascia un commento